We Love Tuscia
Portale Turistico di Viterbo e Pitigliano
www.welovetuscia.it
appartamento@welovetuscia.it
pitigliano@welovetuscia.it
Viterbo – 3459732031
Pitigliano – 3921507601

We Love Tuscia ha l’obiettivo di far conoscere la Tuscia in tutti i suoi aspetti. Viterbo e Pitigliano per la prima volta vicini con l’obiettivo di valorizzare uno dei territori italiani più belli!

Scopri “Le Vie Cave” con We Love Tuscia

Scopri “Le Vie Cave” con We Love Tuscia

Le Vie Cave costituiscono una incredibile testimonianza di rete viaria di epoca etrusca ed è possibile ammirarle in tutta la loro maestosità tra Sovana, Sorano e Pitigliano. Chiamate anche “cavoni”, rappresentavano uno straordinario strumento di difesa contro gli invasori. Durante il periodo romano, le Vie Cave divennero parte principale di un sistema di strade che si univa al tronco principale della via Clodia (una strada che collegava Roma a Saturnia) attraverso Tuscania.

Le Vie Cave di Sovana fanno parte di un grande complesso archeologico chiamato Parco Archeologico del Tufo dove sono evidenti le tracce etrusche tra cui:
La Tomba della Sirena (località Poggio di Sopraripa)
La Tomba del Tifone (sul poggio Stanziale)
La grotta Pola (sul poggio Prisca)

Le Vie Cave di Soana si ricongiungono con quelle che provengono da Sorano e Pitigliano.

Le Vie Cave di Sorano nascono dalla Porta dei Merli e scendono fino al torrente Lente. Importante è la Via Cava di San Rocco che costeggia i ruderi della Chiesa di San Rocco, una piccola chiesa in stile romanico. Nei pressi di Poggio San Rocco e Poggio Croce ci sono molte tombe etrusche a colombario (formazione a celle scavate su più file che durante l’Alto Medioevo venivano usate per l'”alloggio” di colombi).

Intorno a Pitigliano, si sviluppano varie vie, tra cui quella diretta verso l’area archeologica di Sovana.

Tra le altre, sono da ricordare:

Le Vie Cave del Gradone, a sud del centro al di là del fiume Meleta, ove si articola anche il Museo archeologico all’aperto Alberto Manzi: lungo l’anello viario si trova la seicentesca cappella dei Santi Apostoli Giacomo e Filippo; le vie di San Giuseppe, le Vie Cave di Fratenuti, le Vie Cave della Madonna delle Grazie, che si sviluppano a sud-ovest dell’abitato attorno al santuario della Madonna delle Grazie.

Durante l’epoca cristiana le Vie Cave furono utilizzate anche come strumento di protezione del viandante che, sovente, pote incontrare immagini sacre dipinte all’interno delle nicchie (chiamate “scacciadiavoli”). Particolarmente suggestiva è l’atmosfera che si respira ogni 19 marzo quando nella via Cava di San Giuseppe a Pitigliano inizia una lunga processione notturna illuminate da pire ardenti.

Le Vie Cave vengono ancora molto apprezzate dagli appassionati di escursionismo che possono godere non solo di una natura totalmente incontaminata ma, soprattutto, di un ambiente davvero unico: il microclima che nei secoli si è sviluppato nelle Vie Cave hanno portato alla nascita di ambienti umidi ideali per la formazione dei muschi e dei licheni che regalano una nota di colore al nostro “Canyon”.

Se vuoi visitare le Vie Cave a Pitigliano, Soavana o Sorano e non sai dove dormire, We Love Tuscia ti viene incontro.

Appartamento Turistico di Stefania ed Elisa
via Luigi Pavolini 10 – Pitigliano
stefania.gvn@gmail.com
Tel. 3921507601

Translate »